Pillole di ArduinoDay: Arduino e Cosplay

Oggi vi proponiamo un articolo tratto dall’evento Arduino Day 2021, organizzato con WeMake e disponibile online.

La seconda presentazione ha avuto come protagonista il mondo del Cosplay, ovvero appassionati del mondo di animazione e dei videogiochi che “rendono vivi” i personaggi preferiti. Qualcuno li definisce “una carnevalata”, ma dietro c’è una vera e propria passione. In questo breve articolo andremo a vedere qualche aspetto, per prepararci a visitare le prossime fiere con gli occhi sia degli appassionati, ma anche dell’interesse verso l’uso di tanti materiali.

Dietro a queste rappresentazioni, che raggiungono l’apice con eventi e fiere presenti sul territorio nazionale e non solo, c’è un grande lavoro: conoscenza del personaggio, dei materiali da usare, manualità e lavorazioni sartoriali, uso ed applicazione di tecnologie. Oltre a queste tanti aspetti scenici come il trucco, l’acconciatura e la lavorazione delle parrucche, effetti scenografici sul palco ed uso di adeguate musiche. Tutto ciò per proporre un personaggio più vicino a quanto illustrato nelle animazioni.

Gli eventi Cosplay sono spesso legati ad una competizione, dove una giuria osserva i vari personaggi che sfilano sul palco e valutano aspetti come l’interpretazione, l’originalità, gli accessori, le lavorazioni sartoriali e di modellazione, il trucco e l’acconciatura affine al personaggio.

Molti aspetti sono legati al mondo maker, e proprio nel mondo della prototipazione è nata la denominazione di “cos-maker“. Nasce così la possibilità di abbinare le recenti tecnologie quali la stampa 3D, il taglio laser e l’elettronica con microcontrollori, tra i quali Arduino, per rendere sempre più vera l’esperienza trasmessa in fiera. Materiale presente in molti lavori è la “materassina”, ossia pannelli flessibili, termo modellabili di diversa tipologia (worbla, foam, etc) ritagliati mediante la guida di cartamodelli, stampati mediante applicazioni quali Pepakura. Richiede quindi molta manualità e inventiva a lavorare questi materiali.

Oltre a tutto questo, altre realtà parallele e di interesse come fotografi e videomaker, organizzazioni di animazione ed intrattenimento, orbitano a questo mondo fantasy, valorizzandolo e permettendo anche di acquisire abilità. Molti sono gli appassionati di fotografia che, dai primi scatti in fiera, sono diventati esperti o addirittura professionisti nel campo.


Esempi di applicazione – Reattore Ark di Iron Man / Tony Stark

Uno dei personaggi Marvel più conosciuti è IronMan, alias di Tony Stark, concepito nel 1963 dagli autori Stan Lee, Larry Lieber, Don Heck, Jack Kirby. Il personaggio è diventato sempre più noto grazie alla pellicole cinematografiche degli anni 2000 grazie all’interpretazione di  Robert Downey Jr.

Tale simpatia verso il personaggio ha caratterizzato anche il mondo makers. Di fatti il portale Thingiverse ed Instructables hanno molti progetti relativi al personaggio: dal reattore Ark che tiene in vita Tony Stark e permette di muovere la pesante armatura, fino al realizzare l’intera armatura con diverse tecnologie di materiali.

In questa occasione Luca ci ha proposto l’animazione del reattore ark con due codici: il primo per capire l’uso dei una programmazione a blocchi per realizzare un’animazione di transizione dello stato on/off dei led, il secondo per creare un’animazione figlia del primo esperimento, ma con l’uso di parametri di controllo scelti dall’utente per pilotare l’animazione e “mantenere in vita Tony”

Ecco il modello realizzato da Luca, in stampa 3D con filamento bianco opaco, led blu ad alta luminosità in gruppi da 3.

Il tutto è stato poi completato con una base per indossarlo mediante l’uso di una fascia elasticizzata, in modo da tenere il reattore acceso sotto gli abiti leggeri.


Esempio di applicazione – Apri le ali

In questo caso Luca ci propone un progetto con l’uso del microcontrollore Arduino e di servomotori per realizzare un’animazione di apertura delle ali. Un primo aspetto importante che ci illustra è la progettazione, e più nel dettaglio capire l’effetto scenografico che si desidera portare sul palco. Per fare ciò il nostro maker ha usato un programma di disegno, Rhinoceros, accoppiato ad un plug in – Grasshopper. Ha così potuto scrivere una base di partenza per illustrare il progetto e comprendere le possibili variabili da tenere in considerazione nel progetto.

Dalle considerazioni del materiale necessario e le simulazioni, ha considerato anche i possibili usi e difficoltà in fiera, quindi una prima parte di codice per permettere un assemblaggio corretto e semplice, oltre a diversi “Serial” per verificare il corretto funzionamento del programma e dei parametri impostati.

Una volta montato calibrate e montate le ali, il cosplayer dovrà aprire al momento concordato (se l’apertura è programmata con un certo momento della scena o del brano musicale) all’apertura. L’operazione avviene attraverso la graduale rotazione dei servo, in maniera specchiata tra il lato destro e sinistro. Ecco uno schema generale.

Calibrazione ad avvio del programma: rotazione a 90 gradi di tutti i motori, rotazione in senso orario del lato destro + rotazione in senso antiorario del lato sinistro
Esecuzione del programma per apertura e per chiusura (operazione simile a quanto illustrato nella gif con il programma rhinoceros + grasshoper

Essendo un programma realizzato solo in parte ed in beta test, Luca invita chi fosse interessato a contattarlo per portare a termine questa applicazione.


Dove posso vedere maker e cos-maker all’opera?

Come si accennava all’inizio dell’articolo, sono molti gli eventi fieristici anche in Italia.

Il più conosciuto è sicuramente il Lucca Comics and Games, che si tiene tipicamente tra fine ottobre ed inizio novembre, in corrispondenza della festività di tutti i Santi. Altra fiera nota è Rimini Comix, solitamente tenuta a metà luglio e caratterizzata dell’essere una fiera che inizia dal tardo pomeriggio (e quindi i giochi di led sono apprezzati).

Sul territorio lombardo sono punti di incontro la fiera del fumetto di Novegro, area espositiva in zona Linate con grandi spazi verdi, e la fiera Milano Anime Expo di Busto Arsizio.

Sono però veramente tanti gli eventi. Pertanto potete seguire le pagine di alcuni organizzatori quali EpiCos, BHC, MJ Cosplay, etc.

In termini di Cos-Maker, molti condividono la propria esperienza sui social e Luca ci ha dato alcuni nomi e link:

NICKAMBITOlink
VolpinPropsmodellazione e lavorazione materialiSITO WEBFACEBOOKYOUTUBE
The Ska zonemodellazione e lavorazione materialiFACEBOOK
Jenny Desumodellazione e lavorazione materialiINSTAGRAM
Lilie Morhirillavorazioni sartorialiINSTAGRAM
Lighting Cosplaymodellazione e lavorazione materialiFACEBOOK YOUTUBE
Kamui Cosplaymodellazione e lavorazione materialiFACEBOOK YOUTUBE
Cosplayers italianigruppo facebookFACEBOOK

Video – Arduino Day 2021

Allegati

Luca ci lascia a disposizione la sua presentazione consultabile, dove sono riportati i codici con animazioni e suggerimenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.Privacy Policy di FABLAB BERGAMO

Chiudi