Android compie 8 anni

C’erano una volta i cellulari, dispositivi per due funzioni essenziali: chiamare ed inviare messaggi di testo. Dagli anni 2000, con le nuove tecnologie di rete per il traffico dati, presero vita gli smartphone. I sistemi di gestione dei moderni dispositivi iniziarono gradualmente il passaggio da ambienti proprietari a sistemi più aperti, distribuiti con licenza GNU/Linux.

Era il 5 novembre 2007 quando Google annunciò un ambiente per i dispositivi mobili: prese vita ANDROID.

L’interfaccia, pensata appunto per smartphone e tablet, con le sue evoluzioni passò anche a dispositivi più ampi, come sulle televisioni (Android TV – una smart tv sviluppata e prodotta da Google), orologi da polso (Android Wear – smartwatch indossabili che dialogano con il device Android), sulle autovetture (Android Auto – utilizzo delle risorse del cellulare direttamente dal cruscotto della propria auto, in particolare per la navigazione e lettura automatica dei social o app di intrattenimento via streaming), occhiali (Google Glass) e molto altro.

Storia di ANDROID

Il progetto di Android in verità nasce nell’ottobre 2003, da  Andy Rubin (cofondatore di Danger), Rich Minerva (cofondatore di Danger e di Wildfire Communications), Nick Sears (vicepresidente di T-Mobile) e Chris White (principale autore dell’interfaccia grafica di Web TV), con la foondazione della società Android Inc. per lo sviluppo di quello che Rubin definì «…dispositivi cellulari più consapevoli della posizione e delle preferenze del loro proprietario».

Nel novembre 2005, Google acquisisce la società in quanto desiderosa di entrare nel mondo della telefonia mobile. È in questi anni che il team di Rubin comincia a sviluppare un sistema operativo per dispositivi mobili basato sul kernel Linux. La presentazione ufficiale del “robottino verde” avvenne il 5 novembre 2007 dalla neonata OHA (Open Handset Alliance), un consorzio di aziende del settore Hi Tech che include Google, produttori di smartphone come HTC e Samsung, operatori di telefonia mobile come Sprint Nextel e T-Mobile, e produttori di microprocessori come Qualcomm e Texas Instruments Incorporated. Il primo dispositivo equipaggiato con Android che venne lanciato sul mercato fu l’HTC Dream, il 22 ottobre del 2008.

Da HTC molti altri produttori hanno aderito all’installazione di un sistema operativo Android, in parte personalizzato, per i propri device: LG, Sony, Samsung, Huawei, Motorola, e di recente anche BlackBerry.

Le derivate

Essendo open, i più smanettoni ed appassionati della tecnologia non si accontentano del proprio sistema montato di serie. Nascono quindi comunità online che forniscono un’ulteriore assistenza per avere i diritti di amministrazione, ma anche installare un sistema “pulito”. Questo è il bello dei progetti che si rendono accessibili a tutti.

Uno dei forum più ricchi è XDA-Developers Android Forums, con tantissime dritte per i propri device.
Come distribuzione rielaborata è molto conosciuta la distro CyanoGenMod, ROM disponibile per oltre trecento modelli di cellulari e tablet che permette di ottenere funzionalità a volte vincolate dai produttori.

I nostri auguri

Di lavoro da compiere ce n’è ancora tantissimo, sia per dare migliori servizi, prestazioni ed interazione all’utente, ed anche alla luce di una concorrenza che diventa sempre più agguerrita.

Tanti auguri ANDROID.

8 anni con Android buon compleanno al robottino verde


Fonti: Wikipedia | ANDROIDIANI.COM

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.Privacy Policy di FABLAB BERGAMO

Chiudi