Massimo Banzi @ BGscienza 2016 + #MFR2016

Il mese di ottobre porta con se diversi eventi molto particolari. Tra questi Bergamo Scienza, Maker Faire Rome e Linux Day.

bgs2016logomfr

2 SETTIMANE DI BERGAMO SCIENZA 2016

Già in un precedente articolo vi abbiamo proposto le attività di Bergamo Scienza 2016 particolarmente legate al mondo maker, del DIY – do it yourself.

Una presentazione che ci sentiamo di voler proporre a tutti gli utenti del nostro sito è la presentazione di Massimo Banzi, uno dei fondatori di Arduino. Nella sua presentazione ha dato una visione generale ma molto significativa del mondo maker, trattando non solo le tecnologie accessibili e le innovazioni, ma anche il concetto di opensource, il mondo linux e molto altro. A seguire il video della conferenza.

Molti altri video degli interventi tenuti in questa edizione ed in quelle precedenti, sono disponibili al sito:

livestream.com/bergamoscienzalive

Nella stessa giornata FABLAB BERGAMO era presente presso gli spazi di ARTILAB insieme ad altri maker: stampanti 3D, sistemi legati al mondo della domotica, arduino con soluzioni wearable dedicate alla sicurezza e molto altro.

Saremo lieti di ospitare i giovani maker e chiunque desideri condividere la propria esperienza legata al mondo opensource e dell’elettronica nella prossima edizione di Arduino / Genuino Day 2017.


MAKER FAIRE ROME 4.0

Dal 14 al 16 ottobre, presso la Fiera di Roma, si svolge la quarta edizione di Maker Faire Rome, la fiera dell’innovazine più grande d’Europa.

mfr2016_robot

In questa occasione gli artigiani digitali prenderanno parte al più grande evento di innovazione al mondo. Un appuntamento ricco di novità, a partire dai 700 progetti esposti, dalla location e dalla presenza di imprenditori che, da qualche anno, vedono nei makers uno strumento per innovare le loro aziende.

La maggiore novità è che la Maker Faire è alla Fiera di Roma. Quello che era un mondo frequentato quasi esclusivamente da smanettoni, ora ha assunto concreti connotati economici. Ecco perché è importante presentarlo alla Fiera: per Maker Faire è un esame di maturità. Senza contare che non c’è più uno spazio a Roma capace di contenerla»

dichiara Lorenzo Tagliavanti, presidente della Camera di Commercio di Roma. Infatti, se prima l’evento attraeva innovatori e studenti, adesso coinvolge anche famiglie e imprenditori.

Vogliono vedere come l’innovazione possa aiutare a riprogettare i sistemi produttivi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

LE OPPORTUNITÀ

L’interesse verso la Maker Faire è ormai tale che sempre più soggetti, istituzioni comprese, dimostrano attenzione per la manifestazione. Basti pensare che anche la Polizia di Stato e la Marina militare partecipano con i loro progetti all’avanguardia. La Marina militare presenta, tra l’altro, il simulatore di plancia: grazie a tre monitor e una poltrona comando, i visitatori possono provare a manovrare la fregata Carlo Bergamini nel porto di Taranto. La Polizia di Stato è presente con il Pullman Azzurro, l’aula multimediale itinerante a bordo della quale, con strumenti innovativi e interattivi, i giovani sono coinvolti in lezioni sulla sicurezza stradale.

mfr2016_20

I DATI

Un’attenzione sempre in crescita per una manifestazione che, dai 35 mila visitatori del primo anno, è passata a 90 mila, fino al record di 100 mila della scorsa edizione. E ora c’è un nuovo primato da superare.

«I segnali positivi ci arrivano dalla Rete. La crescita di attenzione ci fa sperare di poter superare le 100 mila presenze» dice Tagliavanti.

E se le aspettative sui visitatori sono alte, la Maker Faire moltiplica i suoi spazi: 100 mila metri quadrati totali di cui 55 mila di superficie espositiva coperta, divisa in sei padiglioni. Quasi il triplo rispetto al 2015. Un impegno che coinvolge anche il mondo dell’infanzia e dell’adolescenza: ben ottomila mq, dedicati a bambini e ragazzi dai 4 ai 15 anni, con i laboratori organizzati nell’apposita Area Kids. Ad attrarre giovani, e non solo, oltre ai voli spettacolari dei droni di ultima generazione, ci sono i progetti legati a soluzioni tecnologiche per lo sport. Uno per tutti, Cella Basket: sfide con il pubblico su un campo di pallacanestro ed esibizioni per Racer 7, un robot ad alta precisione ed estremamente veloce, capace di mettere a segno centinaia di canestri senza sbagliare un colpo.

Un successo straordinario ottenuto in pochi anni, grazie all’idea vincente di Riccardo Luna e Massimiliano Colella che hanno scommesso su Roma e sugli artigiani dell’innovazione, quando ancora nel 2012 la parola maker faceva paura. Oltre agli espositori infatti il programma offre anche centinaia tra conferenze, seminari e workshop formativi su temi cruciali come la domotica, droni e robotica, stampa 3D, industria 4.0, Internet delle cose, credito, tecnologia applicata ai mezzi di trasporto, cucina e musica.

Negli anni la Maker Faire, oltre a sdoganare il concetto di spazio di interazione superando la formula della mera esposizione, è diventata anche la fiera delle opportunità: i maker, protagonisti della quarta rivoluzione industriale, sono il nuovo motore di propulsione dell’economia, capaci di creare valore aggiunto e nuovi spazi di impiego. «Dalla prima edizione abbiamo notato un’evoluzione professionale dice Colella i maker sono riusciti a finanziare i loro prodotti, a realizzarli, a metterli sul mercato, creando impresa». Un’occasione anche per la Città Eterna che per tre giorni si trasforma nella Capitale europea dell’innovazione. «L’evento genera indotto per Roma – conclude Tagliavanti È una delle città più creative al mondo con università, centri di ricerca e Fab Lab sparsi nelle periferie: Maker Faire crea una proposta concreta in cui riconoscersi». Il futuro economico del Paese passa anche da qui.

Seguite tutte le novità di MAKER FAIRE ROME 4.0 tramite i canali social.
>>  MAKER FAIRE ROME SU TWITTER   <<
>>  MAKER FAIRE ROME SU FACEBOOK  <<


Nella prossima settimana tutte le news relative al Linux Day 2016

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.Privacy Policy di FABLAB BERGAMO

Chiudi