Aria di novità in laboratorio

C’è aria di novità in FABLAB BERGAMO

La chiusura estiva ha portato un po’ di novità nei nostri spazi, in modo da rendere più pratico l’utilizzo del laboratorio.

Per prima cosa l’ordine: come succede spesso in un laboratorio dove tutto è sempre un WIP – work in progress, i piccoli attrezzi sono sempre dispersi allo sbaraglio sui tavoli di lavoro, nascosti nei cassetti che non sono i loro, in angoli impensabili. La cosa ovviamente fa perdere parecchio tempo anche a chi necessita di tale attrezzatura. Per questo abbiamo accolto un forte segnalazione, ovvero la necessità di un arredo. Nasce così il progetto OPENOSB

Il nuovo arredo del laboratorio – progetto OPENOSB

14258372_1796324857248583_5919447917275553325_o

Ovviamente la voce spese è sempre un capitolo delicato: come da statuto dell’associazione, i tesseramenti e le donazioni servono a per migliorare la dotazione e l’accesso a nuove attrezzature per i soci. Il caso di un arredo pratico è quindi da considerarsi un investimento utile all’associazione stessa. In questa fase “i criceti nelle menti” dei nostri maker hanno elaborato una lista di elementi per autocostruirsi una serie di mobili, in modo da soddisfare sia l’esigenza di fornire un ordine ai vari reparti, sia di qualcosa accessibile e facilmente riproducibile “fatto con le proprie mani” tornando alle radici e quindi al buon fai da te. Il tutto con un tocco tutto nostro per caratterizzare il laboratorio.

Nasce quindi l’idea di sviluppare un arredo con pannelli in OSB – Oriented Strand Board o pannello a lamelle orientate sottili e lunghe è il pannello derivato dal legno che ha conosciuto il piœ forte sviluppo di questi ultimi anni.

I vantaggi principali dell’OSB risiedono nelle sue prestazioni meccaniche, direttamente collegate alla geometria delle scaglie e al loro orientamento all’interno del pannello. Sebbene l’OSB sia costituito da scaglie di legno relativamente grandi, la sua superficie è assai liscia e può essere ulteriormente migliorata mediante carteggiatura o l’uso di cera, senza compromettere l’aspetto estetico unico dell’OSB.

13934990_1781309615416774_3575973003122187498_n

Presto presenteremo un articolo, a cura di Matteo Bonasio, dedicato ai modelli ed a come realizzare il proprio arredo in OSB, in particolare i carrelli e le scaffalature/librerie da noi realizzate all’interno del laboratorio.

Piccoli ritocchi e nuovo colore

Alcune parti del locale avevano bisogno di una sistemata: qualche spigolo sbeccato e le impronte di piedi sulle pareti bianche non erano sicuramente un buon biglietto da visita. Allora ci si rimbocca le maniche e in piena modalità Do It Yourself, con un po’ di malta si va a sistemare quelle parti rovinate, e con una bella tinta nera sono stati passati i tratti di parete sottostanti le canaline elettriche. La parete a lavagna è stata eliminata per due motivi: ormai meno spesso si segnavano note su questo spazio e la pulizia era difficile. Una bella tinta bicolor, bianco e nero ha dato nuova vita, unito poi all’arredo in OSB diventa molto in stile industriale.

pennelli-pitturare

Componenti vecchi cercano nuovi utenti!

Da due donazioni nasce una nuova postazione: il reparto del taglio vinile.
Un vecchio pc e un vecchio taglio per vinile gentilmente donati a laboratorio tornano operativi al pubblico, permettendo l’avvio di nuove idee.

taglio_vinile

Nasce così l’idea di sostituire la stampa che identifica il laboratorio sulla porta di ingresso, con una prova ufficiale del taglio vinilico. Il risultato? Giudicate voi.

14435231_1804672526413816_7242805349790623082_o

A nostro parere è più vicino alla nostra mentalità: bisogna provare per cercare di cambiare.

Se desiderate scoprire come usare il taglio vinilico vi aspettiamo in laboratorio, e presto scriveremo un articolo e magari anche un video sul nostro canale youtube di come usare la macchina.

A breve un rapido articolo con le istruzioni base per l’utilizzo di questo nuovo accessorio a cura di Valerio Nappi.

Aggiornamenti delle stampanti 3D

marlin-250

Con l’andare del tempo, anche le stampanti 3D necessitano di restare al passo con i tempi: aggiornamenti della componentistica hardware e software possono portare a miglioramenti nella qualità di stampa. Nel nostro reparto delle stampanti 3D hanno subito un aggiornamento le nostre due Sharebot NG, passando dal firmware 1.0.0 distribuito dall’azienda produttrice e nostro partner, al firmware Marlin 1.0.7, in modo da sperimentare nuovi sistemi di autocalibrazione mediante sonda/probe. A fianco a questo nuovo firmware viaggia uno sviluppo chiamato MagoKimbra, un firmware sviluppato sulle basi di Marlin e continuamente aggiornato da Alberto Cotronei .

Oltre all’aggiornamento firmware tante piccole modifiche che vi presenteremo nel nostro articolo dedicato curato da Luca Sarga e Valerio Nappi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.Privacy Policy di FABLAB BERGAMO

Chiudi